Se i componenti del team non si fidano fra di loro……… è ora di fare un piccolo tuning.

La mancanza di fiducia è una delle 5 disfunzioni note dei team. Cosa produce? un effetto a cascata che diminuisce le performance e la gioia di stare nel posto di lavoro.

La mancanza di fiducia è presente nei nuovi team (fase di forming) o nei team molto “anziani” nei quali i dissidi si sono stratificati negli anni. Cosa possiamo fare? ecco alcuni esercizi.

Storie Personali

Spesso i componenti di un team, anche se lavorano insieme da anni, non si conoscono. L’esercizio prevede a turno di raccontare una breve storia personale. Ad esempio: “Ciao sono Piero, ho 42 anni, sono nato a Verona ed ho 2 fratelli. Ho iniziato a lavorare molto presto per mantenermi gli studi. Amo viaggiare e leggere romanzi di fantascienza.

Pensate che sia poco? Nella breve storia appena presentata c’è qualcosa di semplice ma di profondo. Ho dovuto lavorare per mantenermi agli studi. Questo apre un mondo…….

Questo breve esercizio rafforza ed avvicina i componenti del team.

Feedback a 360 gradi

Questo è tosto. Ogni componente del team deve elencare per ogni altro componente 2 pregi e 1 difetto. Il difetto, unico, concentrerà di fatto la maggior frustrazione. Si deve indicare che l’intento è quello di costruire un team e non quello di distruggerlo. Ad esempio:

“Penso che Piero sia un gran sgobbone e che sia sempre disponibile, ma a volte si arrabbia ed io non so cosa fare per farlo calmare!”.

Questa considerazione è assolutamente costruttiva.

Sono 2 esercizi tosti e che servono per porre le basi di un team d’eccellenza. Team numericamente bassi. Team che hanno grossi problemi comportamentali.

Sempre vostro.